Déjà vu (2012) - copertina

Déjà vu (2012)

Scritto, composto, arrangiato e prodotto da Luca Pugliese, pubblicato dall’etichetta indipendente Terra Arte e distribuito da EMI (dicembre 2012), Déjà vu, il quarto album dei Fluido Ligneo, nasce dall’incontro di strumenti e musicisti di svariati angoli del mondo che danno vita a un sound raffinato e potente e dai forti connotati etnici, ma totalmente svincolato dall’appartenenza di genere e soprattutto di ampia accessibilità, perché frutto di un’elaborata ricerca che riesce a tradursi in semplici canzoni.

Tra i collaboratori del progetto ricordiamo, fra gli altri, Tony Bowers (bassista e fondatore dei Simply Red) e Giancarlo Parisi (già collaboratore di PFM, Fabrizio De Andrè ed Eugenio Finardi).

Oltre a nove brani rivisitati troviamo i nuovissimi Déjà vu, Tarantella basta!, e Qui e Ora, con alle tastiere Vittorio Cosma. “Déjà vu” diventa la track list proprio perché il progetto ripropone vecchi motivi dopo dodici anni di ricerca, di prova e riprova, di nuovi incontri, di riconoscimenti, di nuove sonorità che hanno trasformato ciò che era in ciò che è.

Scarica comunicato

Déjà vu (2012) : traccia 6 - illustrazione

La zattera di Ulisse

Meno male eran solo
uccelli
e non erano aeroplani
quei puntini neri
all’orizzonte
che fluttuavano nell’aria
disposti come frecce
a gran velocità.

Navi rovesciate
si arrendevano alla furia
delle onde
mentre su nel cielo
grosse nubi
riflettevano una luce
che dava una speranza
alla mia incredulità.

Mille navi in mezzo
al mare
affondavano nella
tempesta.

Con il pugno stretto
sopra l’asta
che reggeva la bandiera
Ultimo stendardo
di quel sogno
che come una chimera
affligge chi dispera
non si raggiunge mai.

Una zattera sul mare
navigava contro
la tempesta
trasportando a riva
i ricordi di quel viaggio
che non finiva mai.

(anonimo popolare)