Déjà vu (2012) - copertina

Déjà vu (2012)

Scritto, composto, arrangiato e prodotto da Luca Pugliese, pubblicato dall’etichetta indipendente Terra Arte e distribuito da EMI (dicembre 2012), Déjà vu, il quarto album dei Fluido Ligneo, nasce dall’incontro di strumenti e musicisti di svariati angoli del mondo che danno vita a un sound raffinato e potente e dai forti connotati etnici, ma totalmente svincolato dall’appartenenza di genere e soprattutto di ampia accessibilità, perché frutto di un’elaborata ricerca che riesce a tradursi in semplici canzoni.

Tra i collaboratori del progetto ricordiamo, fra gli altri, Tony Bowers (bassista e fondatore dei Simply Red) e Giancarlo Parisi (già collaboratore di PFM, Fabrizio De Andrè ed Eugenio Finardi).

Oltre a nove brani rivisitati troviamo i nuovissimi Déjà vu, Tarantella basta!, e Qui e Ora, con alle tastiere Vittorio Cosma. “Déjà vu” diventa la track list proprio perché il progetto ripropone vecchi motivi dopo dodici anni di ricerca, di prova e riprova, di nuovi incontri, di riconoscimenti, di nuove sonorità che hanno trasformato ciò che era in ciò che è.

Scarica comunicato

Déjà vu

Scritto, composto, arrangiato e prodotto da Luca Pugliese
Registrato presso la Fluido Ligneo House, nel cuore dell’Irpinia, da Tony Bowers e Maddalena Bellini, e presso lo Studio Hukapan di Milano da Max Costa
Missato presso lo Studio Hukapan di Milano da Max Costa
Il brano Qui e ora è stato missato presso lo Studio Hukapan di Milano da Daniele Lanzara
Masterizzato presso gli Abbey Road Studios di Londra da Adam Nunn
Si ringrazia Vittorio Cosma per la gentilissima partecipazione
Immagini dall’installazione di Luca La città impossibile

Hanno suonato :

Luca:
voce, chitarra classica, chitarra acustica, ukulele, cassa, charleston, timpano, kalimba, legni, triangolo, campana tibetana
Robertinho Bastos:
pandeiro, tamborim, congas, alfaia, shaker
Tony Bowers:
basso elettrico
Beppe Brotto:
esraj
Corrado Calignano:
basso elettrico
Vittorio Cosma:
pianoforte
Giuseppe Famiglietti:
chitarra elettrica
Loredana Guerriero:
cori
Antonio Lancellotti:
basso elettrico
Doris Lavin:
cori
Marzouk Mejry:
darbuka, tabla, krakkab, voce araba
Paki Palmieri:
congas, piatti, gong, semi d’India
Giancarlo Parisi:
zammaruni, zampogna a paro cromatica, marranzano, chalumeau, ciaramella, dizi, friscalettu
Luca Rossi:
daf, tammorra
Catello Tucci:
violoncello